Il maltempo flagella la Sicilia

Un weekend di forte maltempo ha colpito Sicilia e isole limitrofe. Un nubifragio ha interrotto diverse strade provinciali, e nel palermitano c’è stata una vittima.Un pensionato di 67 anni è stato travolto dal fango e dai detriti fuoriusciti dal torrente Morello, nella zona di Castronovo di Sicilia. La pioggia abbondante degli ultimi giorni ha provocato la chiusura della strada statale Palermo-Agrigento, mentre il forte vento ha colpito le province di Agrigento, Messina, Trapani, Palermo e Catania.

Le Isole Eolie sono rimasste isolate, e nel capoluogo regionale i pompieri sono stati costretti a intervenire per liberare molti automobilisti rimasti intrappolati nelle macchine. In molti comuni siciliani è stata disposta la chiusura delle scuole.

Nel frattempo il Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, ha attivato ieri sera l’Unità di Crisi, alla luce dell’allerta meteo pervenuta nelle ultime ore. Il rischio di esondazioni e frane è alto.

Un fenomeno particolarmente intenso si è scaricato su Sciacca. La pioggia torrenziale ha causato numerosi allagamenti, esondazioni e frane, interrompendo le comunicazioni. La statale 115 è rimasta interrotta.